ORGANO DI COORDINAMENTO E GESTIONE (OCG)


L’Associazione è diretta dall’Organo di Coordinamento e Gestione, composto da 15 membri elettivi secondo il seguente criterio di rappresentanza:

  • Sette (7) Rappresentanti delle Organizzazioni Regionali
  • Quattro (4) Rappresentanti dei Membri Industriali
  • Quattro (4) Rappresentanti dei Membri di Ricerca

La rappresentanza dei Membri Industriali sarà suddivisa tra le piccole e le grandi imprese secondo il seguente criterio:

  • Due (2) rappresentanti della Grande Impresa, di cui almeno uno (1) che rispetti il triplo dei parametri europei per la definizione di Grande Impresa
  • Due (2) rappresentanti della Piccola e Media Impresa

La rappresentanza dei Membri di Ricerca sarà suddivisa tra Università e Centri di Ricerca secondo il seguente criterio:

  • Due (2) rappresentanti delle Università;
  • Due (2) rappresentanti dei Centri di Ricerca di cui almeno uno (1) appartenente ad un istituto del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche.


MEMBRI ELETTI


Rappresentanti Piccole e Medie Imprese

Daniela Vinci

Daniela Vinci

Laureata in Economia e Commercio, dal 2013 è amministratore delegato di MASMEC S.p.A., società specializzata in tecnologie di precisione, robotica e meccatronica, applicate ai settori dell’automotive e del biomedicale.

La sua carriera nell’azienda di famiglia inizia nel 1997 e la vede ricoprire ruoli di responsabilità crescente fino a portare a compimento la diversificazione del core business con la creazione della divisione biomedicale.

Eredita e accentua la spinta all’innovazione e la cura dei talenti.

Fautrice della collaborazione con il sistema della formazione, sovrintende i rapporti con Università e Politecnico e fa parte del consiglio di indirizzo dell’ITS “Cuccovillo” di Bari per la meccatronica, del quale MASMEC è socio fondatore.

Attenta allo sviluppo tecnologico, è membro dell’organo di coordinamento e gestione del cluster “Fabbrica intelligente”; è componente della commissione di valutazione per la misura “PIN”, con cui la Regione Puglia e l’ARTI mirano a sostenere progetti imprenditoriali giovanili innovativi.

Inoltre è membro del consiglio di territorio Sud di Unicredit.

Tra i traguardi più recenti che MASMEC ha raggiunto con la sua guida: il premio Orientagiovani (2014), il premio “Parola d’Impresa” (2015), il premio Assiteca per il welfare aziendale (2015), la menzione speciale del premio “Eccellenze d’impresa” GEA-Harvard Business Review, il Premio nazionale per l’innovazione e il premio “Imprese per Innovazione” (2017).

Rappresentante dei Membri Industriali – PMI – Impresa MASMEC SpA. 

Gianluigi Carlo Viscardi - Vicepresidente

Gianluigi Carlo Viscardi - Vicepresidente

Gianluigi Viscardi, imprenditore, conduce con i fratelli il gruppo Cosberg S.p.A. fondato dagli stessi nel 1982 dove riveste il ruolo di CEO. Il gruppo, che occupa un centinaio di persone, produce macchine e sistemi per l’assemblaggio per i più svariati settori dell’industria, dalla progettazione alla messa in opera con l’impiego delle tecnologie più innovative del settore.

Da sempre convinto sostenitore dell’importanza dell’Open Innovation, continua a dedicare grande impegno e risorse alla valorizzazione delle “persone” e del contesto etico e sociale in cui operano le aziende favorendo l’inserimento e la crescita dei giovani talenti.

Attivamente impegnato nel mondo associazionistico, ricopre i seguenti incarichi

  • Vice Presidente di Piccola Industria Nazionale con delega all’innovazione;
  • Presidente Piccola Industria di Confindustria Lombardia;
  • Presidente del Digital Innovation Hub Lombardia;
  • Presidente del Consorzio per la Meccatronica Intellimech;
  • Vice Presidente di Bergamo Sviluppo (Azienda Speciale della Camera di Commercio);
  • Socio Fondatore di AIDAM (Associazione Italiana di automazione meccatronica);
  • Membro di Ucimu; 

È stato Presidente del Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente per il biennio 2017-2019 (già Presidente per il biennio 2015-2017).

Rappresentante dei Membri Industriali – PMI – Impresa Cosberg SpA

Rappresentanti Grandi Imprese


Luca Luigi Manuelli, PRESIDENTE

Luca Luigi Manuelli, PRESIDENTE

Luca Manuelli, laureato in Economia e Commercio alla LUISS con un Master in Business Administration, è dal 2012 in Ansaldo Energia ove ricopre il ruolo di Chief Digital Officer & SVP Quality, IT and Process Improvement. In tale ruolo coordina il processo di definizione ed implementazione della strategia di trasformazione digitale dei prodotti e dei processi di Ansaldo Energia, che ha portato tra l’altro alla selezione del sito produttivo di Genova quale primo Lighthouse Plant del Piano Industria 4.0 del MISE.

 

Da Marzo 2019 è Presidente del Cluster Fabbrica Intelligente, che coinvolge i principali attori del mondo della ricerca e dell’industria a supporto dell’innovazione del settore manifatturiero.

Tra le altre attività legate all’innovazione tecnologica si segnala la partecipazione a:

– il Comitato degli esperti coordinato dal MISE che ha supportato il lancio e l’implementazione del Piano Industria 4.0 e che sta lavorando alla definizione di un framework europeo integrato Industry 4.0 nella Trilaterale Germania/Francia/Italia;

– il CdA del Centro di Competenza START 4.0, focalizzato sulla tecnologia digitale a supporto della sicurezza e resilienza delle infrastrutture strategiche;

– l’Osservatorio Nazionale per la Cyber Security, Resilienza e Business Continuity dei Sistemi Elettrici;

– l’Advisory Board dell’Osservatorio Industria 4.0 del POLIMI.

Svolge inoltre attività di docenza in ambito Digital Transformation presso la SDA Bocconi, il Master di Industry 4.0 dell’Università di Genova e la Business School della LUISS.

 

In precedenza, ha operato per circa 13 anni in diversi ruoli e settori nell’ambito del Gruppo Finmeccanica (oggi Leonardo); ha gestito una breve esperienza imprenditoriale in partnership con il Gruppo Class Editori nella quale ha creato e gestito la startup Webjob; ha ricoperto diversi ruoli manageriali in Indesit Company (4 anni) e nel Gruppo Ferrovie dello Stato (7 anni), dopo le prime esperienze professionali in Studio Ambrosetti e in American Express.

 

È Presidente di Omeco Srl e membro del CdA di ICIM SpA, società partecipate da Confindustria ANIMA.

 

 

 

Paolo Calefati

Paolo Calefati

Ricopre il ruolo di Vice President dell’innovazione per il Gruppo Prima Industrie e di Vice President per lo sviluppo del business della divisione Prima Additive. Nel suo ruolo si occupa di strategia di innovazione, partnership strategiche nel campo dello sviluppo business per l’additive manufacturing e per le tecnologie innovative. In seguito ad un’esperienza da ricercatore nel Consiglio Nazionale delle Ricerche e nel campo dell’intelligenza artificiale all’Università di Alberta (Canada), ha iniziato la sia carriera lavorativa in Prima Industrie, dove nel frattempo ha conseguito un master in Business Administration presso la Scuola di Amministrazione Aziendale dell’Università di Torino. Nello Svolgimento del suo ruolo, collabora con Università e Centri di Ricerca Europei nell’ambito di progetti d’innovazione volti allo sviluppo di nuove tecnologie dei processi industriali e produttivi nel settore della fotonica e processi laser, con particolare attenzione alle tematiche dell’Industria 4.0 per la smart e green manufacturing e l’Advanced Manufacturing System, come ad esempio l’additive.

Rappresentante dei Membri Industriali – GI – Impresa Prima Industrie

Rappresentanti dell’Università e della Ricerca


Mariarosa Raimondo

Mariarosa Raimondo

Dal 1997 Mariarosa Raimondo è ricercatore dell’Istituto di Scienza e Tecnologia dei Materiali Ceramici – ISTEC CNR di Faenza ed attualmente ricopre il ruolo di Project Leader delle attività afferenti al settore “Smart Surfaces”. Nel corso della sua carriera all’ISTEC CNR ha ricoperto ruoli di coordinamento di unità operativa e di progetti inerenti il design di materiali industriali con superfici intelligenti e dalle prestazioni innovative, guardando in particolar modo alla ricerca delle soluzioni sperimentali ad elevata potenzialità applicativa insettori strategici per l’industria nazionale ed internazionale. Nel dettaglio, i temi più rilevanti – sui quali l’ISTECCNR ha maturato un consolidato know-how certificato dalla numerosità dei progetti finanziati su scala internazionale (committenti European Central Bank, National Research Organization, ONR USA, NATO, etc) e nazionale (progetti Fabbrica del Futuro SNAPP, APPOS, CHINA e THESIS, progetti MISE, progetti Cluster, progetti coordinati e partecipati nell’ambito del POR-FESR 2014-2020 regione Emilia Romagna e regione Abruzzo) – riguardano materiali industriali (metali, leghe, vetri, fibre naturali, compositi) con superfici self- cleaning, in grado di ridurre gli attriti in condizioni underwater (applicazioni navali e marittime) o in aria (settore aeronautico), di ridurre l’adesione di ghiaccio e brina e favorire il de-icing (settore aeronautico, delle comunicazioni) di ridurre l’attrito e favorire la lubrificazione di componenti per la meccanica, di implementare lo scambio termico (settori della meccanica e meccatronica) e ridurre i fenomeni di condensazione, di favorire la conversione di energia solare (settore del fotovoltaico), etc. Molti di questi temi sono sviluppati considerando la necessità della riduzione dell’impatto ambientale delle soluzioni industriali attualmente in uso,con forte riduzione dei consumi delle fonti energetiche di origine fossile.

L’attività scientifica della dr.ssa Raimondo – che è stata anche insignita di un premio CNR di riconoscimentodell’attività scientifica – è certificata dalla pubblicazione di più di 90 lavori su riviste internazionali, 50 presentazioni a convegni internazionali – tra cui invited lecture e keynote speech – e due patent europei sullo sviluppo di superfici metalliche, leghe e ceramiche a bagnabilità estremamente ridotta (superfici superidrofobiche, amfifobiche, oleofobiche). La dr.ssa Raimondo lavora come reviewer di riviste scientifiche e di progetti internazionali (NSF), è membro di gruppi di lavoro sul tema delle superfici innovative per i settori dell’aeronautica, del navale e marittimo (task leader dei working group AVT 299 e AVT 332 della NATO) e collabora con istituti/università ed enti a livello nazionale ed internazionale. La dr.ssa Raimondo è stata membro del consiglio di Istituto dell’ISTEC CNR ed ha attualmente un ruolo di rappresentante ufficialmentericonosciuto – appointed –dal ministero della Difesa per la partecipazione a gruppi di lavoro e progetti internazionali di rilievo.

Rappresentante dei Membri di Ricerca – CNR ISTEC

Sauro Longhi

Sauro Longhi

Sauro Longhi è professore ordinario in Automatica presso l’Università Politecnica delle Marche,Ancona, con il mandato di Rettore sino al 2019. Molteplici sono gli interessi di ricerca, tra questi l’analisi ed il controllo di sistemi lineari e non lineari, il controllo di robot mobili, di veicoli sottomarini, il controllo distribuito su reti di trasmissione dati, le reti sensoriali, il controllo di motori elettrici ad alta efficienza, la rilevazione e diagnosi guasti in macchine ed impianti.  Negli ultimi anni l’attività di ricerca si è concentrata nello sviluppo di soluzioni innovative per la robotica e le tecnologie abilitanti in campi non convenzionali come quello di supporto alla vita indipendente e sicura e più in generale nella domotica per assistere la popolazione anziana. Agli interessi di ricerca scientifica si sono affiancati anche interessi di trasferimento tecnologico tanto da proporre lo sviluppo di un progetto nazionale sulle tematiche della domotica (progetto SMILING), così come la creazione di diversi spin-off universitari. E’ componente del Centro Interdipartimentale sull’Innovazione e l’Imprenditorialità presso la Facoltà di Ingegneria. E’ stato coordinatore del Cluster nazionale sulle Tecnologie per gli Ambienti di Vita. E’ Presidente del Consortium GARR, Gestione Ampliamento Rete Ricerca di Roma.

Rappresentante dei Membri di Ricerca – Università Politecnica delle Marche

Marco Taisch

Marco Taisch

Marco Taisch è professore ordinario presso il Politecnico di Milano, Dipartimento di Ingegneria Gestionale, dove insegna Advanced and Sustainable Manufacturing Systems e Operations Management. E’ Presidente del Competence Center MADE ospitato negli spazi del Politecnico di Milano. Dal 20o2 si è particolarmente dedicato per la Commissione europea allo studio dei trend tecnologici, svolgendo alcune roadmap tecnologiche e degli studi di technology foresight sui sistemi produttivi. In questo ambito, fa parte del Board della European Factory of the Future Research Association (EFFRA). Siede nella Cabina di Regia del Piano Nazionale Industria 4.0 coordinato dal Ministero dell’Industria e dello Sviluppo Economico. E’ chairman scientifico del World Manufacturing Forum (www.worldmanufacturingforum.org), l’evento mondiale per la definizione della agenda sul manifatturiero.

Rappresentante dei Membri di Ricerca – Politecnico di Milano

Tullio Antonio Maria Tolio

Tullio Antonio Maria Tolio

Tullio A.M. Tolio è Professore Ordinario dell’ SSD ING-IND/16 “Tecnologie e Sistemi di Lavorazione”. Ha svolto attività di ricerca presso il Laboratory of Manufacturing and Productivity(LMP) del Massachusetts Institute of Technology (MIT). È Autore di più di 170 pubblicazioni su riviste e atti di conferenze internazionali. È membro dell’Editorial Board del CIRP, è Associate Editor dell’International Journal of Manufacturing Science and Technology, è Editor in Chief di CIRP Encyclopedia. Per quanto riguarda la partecipazione in accademie e organizzazioni scientifiche è Fellow del CIRP (The international Accademy for Production Engineering), membro dell’High Level Group e dell’Implementation Support Group (ISG) della piattaforma UE Manufuture, membro della Partnership Board di Factories of the future FoF della UE. È stato membro dell’High Level Strategy Group on Industrial Technologies della UE (2018) e Direttore dell’Istituto ITIA del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche (2008 – 2018), è Presidente AITeM (Associazione Italiana Tecnologie Manifatturiere), Presidente del Comitato Tecnico Scientifico del CFI – Cluster Fabbrica Intelligente, membro del Consiglio Direttivo del Cluster AFIL (Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia)

Rappresentante dei Membri di Ricerca – CNR IMEM

RAPPRESENTANTI DELLE ORGANIZZAZIONI REGIONALI


Leda Bologni

Leda Bologni

Leda Bologni è laureata in ingegneria meccanica con un dottorato di ricerca in Robotica. Le sue competenze riguardano la gestione dell’innovazione e di programmi di Ricerca e Sviluppo e di trasferimento tecnologico anche a livello internazionale. E’ esperto esterno, valutatore indipendente e revisore per la Commissione Europea. Dal 1990 lavora in ART-ER, l’agenzia per l’innovazione in Emilia-Romagna. E’ stata responsabile dell’Unità di assistenza tecnica per l’attuazione della Legge Regionale per l’Innovazione, e ha gestito l’attività di foresight tecnologico regionale anche nel quadro della strategia di specializzazione intelligente. E’ stata responsabile del coordinamento della Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia-Romagna ed esperto nazionale per l’S3.

Ha coordinato la partecipazione di ART-ER in larga parte dei Cluster Tecnologici Nazionali, ha fatto parte fin dal 2012 dell’organo di governo del Cluster Fabbrica Intelligente di cui ha gestito la Segreteria Tecnica fino al 31.12.2018.

Attualmente si occupa di infrastrutture per la ricerca e l’innovazione con particolare riferimento al supercalcolo e alle sue applicazioni anche in ambito industriale e ha in carico il management transnazionale del progetto di relocation dal Regno Unito a Bologna del Data Centre del Centro Europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (ECMWF). E’ membro dello Strategic Forum on Important Project of Common European Interest costituito dalla Commissione Europea, DG Grow e membro del Comitato di Indirizzo del Competence Center BI- REX promosso nell’ambito del programma nazionale Impresa 4.0.

Rappresentante di ART-ER, soggetto promotore del Cluster

Paolo Dondo

Paolo Dondo

Nato a Torino nel 1965, ha conseguito la laurea in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Torino nel 1992. E’ stato per 15 anni in Centro Ricerche Fiat, dove ha ricoperto diversi ruoli legati all’innovazione, sia tecnologica sia dei processi di business. Nel 2008 è responsabile della pianificazione strategica dei centri di innovazione del Gruppo Fiat, quali il Centro Ricerche Fiat (Orbassano – TO) e ELASIS (Pomigliano D’Arco – NA). Dal 2009 al 2014 è in FCA, ed è responsabile per R&D EMEA della pianificazione strategica e della fattibilità (tempi, costi) del piano prodotto e delle architetture veicolo. Dal 2014 opera come libero professionista in qualità di consulente. Dal 2015 è responsabile tecnico del Polo di Innovazione MESAP della Regione Piemonte, dedicato alla Meccatronica e ai Sistemi Avanzati di Produzione. Ha fatto parte dell’ “High Level Group of EU Member State and Associated Countries” su Nanoscienze, Nanotecnologie e Materiali Avanzati. E’ nel comitato Tecnico Scientifico dell’ ITS Mobilità Sostenibile, Meccatronica ed Aerospazio della Regione Piemonte.

Rappresentante di Mesap, soggetto promotore del Cluster

Mauro Castello

Mauro Castello

Ingegnere elettronico, 55 anni, coniugato con un figlio.Maturato professionalmente nel settore Difesa del Gruppo Finmeccanica, occupandosi di progettazione e sperimentazione sul campo di apparati per radiocomunicazioni terrestri, navali ed avioniche, svolgendo, fra l’altro, attività di ricerca e coordinamento tra le aziende del settore in ambito NATO (in qualità di membro di vari gruppi di lavoro NATO). In Elica del 2001. Da allora ha ricoperto diversi incarichi, dalla responsabilità dello sviluppo dell’elettronica a quella dello sviluppo dei prodotti per riscaldamento e refrigerazione. Dal 2006 ha ricoperto l’incarico di responsabile del gruppo “Innovazione e simulazione numerica”. e dello sviluppo prodotti per la ventilazione. È stato coautore di alcune pubblicazioni scientifiche (ICEM 2010, AIMETA 2009) inerenti la progettazione di motori elettrici ad alta efficienza e l’uso di metodi numerici per l’ottimizzazione di sistemi ventilanti per applicazioni domestiche. Dal 2011 ricopre l’incarico di Strategic External Resourcing Manager, nell’ambito del quale si occupa di sviluppo di nuove tecnologie, di progetti finanziati, di proprietà intellettuale e di relazioni di natura tecnica con Università ed altri organismi. 

Rappresentante di Marche Manufacturing, soggetto promotore del Cluster

Alessandro Marini

Alessandro Marini

Ingegnere libero professionista, attivo da oltre 25 anni nel settore manifatturiero sia con il ruolo di consulente che come dirigente d’azienda, opera in modo particolare sui temi della produzione, dell’innovazione e del controllo industriale. Dopo i primi anni di attività in Andersen Consulting, è passato nel settore industriale come dirigente di Lucchini Spa. Fondatore e direttore generale di Lutech Spa, la società del gruppo Lucchini dedicata alle tecnologie ICT, ha operato per alcuni anni nel settore delle telecomunicazioni. Dal 2007 opera come libero professionista con particolare focalizzazione sui servizi alle piccole e medie imprese occupandosi in particolare di controllo di gestione, miglioramento dei processi produttivi e trasferimento tecnologico. Dal 2013 è partner dello Studio Maruggi dedicandosi allo sviluppo del settore della Consulenza d’Impresa. È Cluster Manager dell’Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia e membro del consiglio direttivo del Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente. È ricercatore presso l’Università di Brescia nell’ambito delle tematiche legate alle tecnologie digitali a supporto del Manifatturiero 4.0. Ha recentemente conseguito un Dottorato di Ricerca in Ingegneria dell’informazione presso l’Università degli Studi di Brescia, inerente lo studio delle infrastrutture informative a supporto dei Cyber Physical System.

Rappresentante di AFIL, soggetto promotore del Cluster

Mario Ricco

Mario Ricco

Nato a Bari nel luglio 1941, Mario Ricco si è laureato in Fisica nel gennaio 1966 all’istituto di Fisica dell’Università di Bari, dove ha svolto attività di docenza e ricerca sino al 1969. E’ stato responsabile attività R&D nella Divisione Strumentazione di Controllo per Processi Industriali del Nuovo Pignone di Modugno sino al 1979. Consulente industriale per Tecnologie di Processo nel settore della Meccanica di Precisione sino al 1984. Responsabile della sperimentazione apparati iniezione per motori industriali in Weber Altecna (Gruppo Fiat) di Modugno sino al 1988. Responsabile del Centro Ricerca Elasis di Modugno (Gruppo Fiat), interamente dedicato allo sviluppo dell’innovativo sistema iniezione diesel Common Rail sino al 1998. Responsabile nel Centro Ricerche Fiat dello sviluppo di nuovi sistemi alimentazione motori Diesel, Metano e Gpl sino al 2001. Dal 2002 è consulente in sistemi innovativi per alimentazione motori a combustione interna. Vice presidente del Distretto Meccatronico Regionale della Puglia da ottobre 2007 ad agosto 2014. Da settembre 2014 ne ricopre la carica di Direttore Generale.

Rappresentante di MEDISDIH, soggetto promotore del Cluster

Flavio Tonelli

Flavio Tonelli

Professore di Ingegneria Industriale presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica, Gestionale e Trasporti (DIME), Università degli Studi di Genova, dove insegna Impianti Industriali. Co-investitore di una spin-off universitaria UNIGE dal 2013, NovigoTechnology srl, specializzata in algoritmica, simulazione e tecnologie abilitanti per l’industria. Autore e coautore di oltre 130 contributi scientifici (di cui oltre 35 su riviste internazionali) sui temi di industrial performance management, industrial sustainability, ICT for manufacturing, Industry 4.0. Presidente del Master UNIGE di II livello su “Esperto in gestione innovazione tecnologie abilitanti industria 4.0”. Advisor scientifico del Progetto MISE Light House Plant di Ansaldo Energia.

Rappresentate di SIIT-Liguria, soggetto promotore del Cluster

Ivan Boesso

Ivan Boesso

Responsabile dell’Area Politiche Europee di Veneto Innovazione S.p.A., la società della Regione del Veneto per la ricerca e l’innovazione, che opera con le PMI e le amministrazioni pubbliche locali, università e centri di ricerca per sostenere l’attuazione e lo sviluppo del sistema regionale dell’innovazione. In questo ambito è stato indicato dalla Regione Veneto quale referente per alcuni Cluster Tecnologici Nazionali.

Laureato in ingegneria elettronica, collabora con Veneto Innovazione nello sviluppo e nell’implementazione delle politiche di ricerca e innovazione, nei servizi a supporto del trasferimento della conoscenza e nell’accompagnamento delle Reti Innovative Regionali.

E’ stato membro del Gruppo di Lavoro “Clusters and Clusters Policies” di Innovating Regions in Europe, fa parte del Comitato di Gestione del gruppo Thematic Point Clusters di Enterprise Europe Network.

Rappresentante di Veneto Innovazione