Imprese, università, organismi di ricerca, associazioni e enti territoriali: insieme per la crescita del Manifatturiero

Le innovazioni del prossimo futuro. Tecnologie prioritarie per l’industria – Bergamo 11 novembre 2016

L’Associazione Italiana per la Ricerca Industriale (AIRI), in collaborazione con Kilometro Rosso, ha dedicato un evento alle tecnologie prioritarie di rilievo integrate nell’implementazione del programma Industria 4.0 per la competitività del manifatturiero avanzato italiano.

Le Innovazioni del prossimo futuro. Tecnologie prioritarie per l’industria” (IX Edizione, 2016), identificate dalle imprese socie di AIRI, in collaborazione con centri di ricerca, pubblici e privati, si possono sviluppare nell’arco dei 3-5 anni favorendo la crescita del settore manifatturiero con rilevanza per i Beni Strumentali per l’industria.

Secondo l’analisi dei Soci AIRI, si sono identificate 11 tecnologie prioritarie nel settore dei beni strumentali, che per svilupparsi con successo richiedono un incremento, rispetto agli attuali investimenti aziendali, di 400 milioni di euro in 3-5 anni per la ricerca industriale condotta nel manifatturiero avanzato. Si tratta di sviluppare macchine per sistemi di produzione intelligenti eco-sostenibili secondo il paradigma della smart-factory, oltre che strumenti sempre più digitalizzati per la progettazione e simulazione.

Questo scenario per ciò che riguarda i beni strumentali per l’industria è stato presentato dal Prof. Francesco Jovane del Politecnico di Milano, coordinatore del gruppo di lavoro AIRI sul tema. L’esperienza concreta delle problematiche dell’implementazione delle tecnologie prioritarie evidenziate a supporto di Industria 4.0 nell’ambito dell’industria tessile è stata presentata da Lorenzo Minelli di Itema, azienda insediata nel Parco scientifico Kilometro Rosso.

L’intervento di Vitantonio Altobello, Segretario generale AIRI, ha inquadrato il ruolo, per lo sviluppo delle tecnologie prioritarie, delle prospettive di supporto finanziario fornite dai recenti programmi nazionali di incentivazione.

Anche il Presidente del Cluster Fabbrica Intelligente, Gianluigi Viscardi, è intervenuto sottolinenando l’importanza del ruolo svolto oggi dalle piattaforme tecnologiche nazionali che, ispirate alle prassi europee, si adoperano per la crescita della competitività tecnologica dell’industria italiana, in particolare quella manifatturiera.

L’incontro, moderato da Mirano Sancin, Direttore per lo sviluppo scientifico ed innovazione di Kilometro Rosso, ha visto anche autorevoli testimonianze, come quella di Alberto Bombassei, Presidente del Parco scientifico Kilometro Rosso e del Gruppo Brembo e di Renato Ugo, Presidente di AIRI.

Il programma dell’evento è disponibile qui.

Il comunicato stampa integrale è disponibile qui.

Scarica le presentazioni:

PLATINUM SPONSOR
GOLD SPONSOR
  • it
  • en