IL CFI SBARCA A WASHINGTON PER L’INCONTRO BILATERALE USA-ITALIA SU ADVANCED MANUFACTURING

27 novembre 2017

IL CFI SBARCA A WASHINGTON PER L’INCONTRO BILATERALE USA-ITALIA SU ADVANCED MANUFACTURING

Eventi, News

L’Advanced Manufacturing rappresenta uno dei settori di punta per le economie più avanzate, dove l’investimento in R&D, la formazione di alto livello e le tecnologie più innovative sono fondamentali strumenti di crescita non solo per il settore in se' ma per tutta l'economia. Il Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente e l’Ambasciata italiana negli Stati Uniti (Office Science and Tech affairs) in collaborazione con il National Science Foundation, hanno organizzato un workshop bilaterale USA-Italia sul tema della manifattura avanzata che si terrà a Washington il 29-30 novembre presso l’Ambasciata d’Italia. Questo importante appuntamento, che vede il CFI tra i principali partner e promotori intende promuovere l’incontro tra più di 60 ricercatori americani e aziende e centri di ricerca italiani impegnati su svariati settori industriali, per definire le migliori pratiche di collaborazione e condivisione del lavoro e dei risultati, identificare dei possibili modelli di finanziamento transnazionale e fissare obiettivi comuni di ricerca, allineando le agende e i programmi di Stati Uniti e Italia. All'interno delle diverse sessioni di lavoro organizzate per l’evento, saranno presentate anche le attività del Cluster Fabbrica Intelligente e quelle di importanti aziende italiane con sedi operative negli Stati Uniti che vogliono rafforzare la loro posizione sul mercato attraverso la ricerca. Questo workshop, a cui partecipano più di 20 delegati italiani provenienti dal mondo della ricerca e da quello industriale, è solo il primo di una serie di eventi che vedranno Stati Uniti e Italia incontrarsi e progettare insieme il futuro della ricerca per la manifattura intelligente. All'inizio del prossimo anno è previsto un meeting anche in Italia che darà la possibilità di estendere le collaborazioni anche ad altre aziende italiane, che non hanno preso parte all'evento statunitense.

Recent News

News recenti